RSA nel Lazio

Nel Lazio abbiamo 1 Residenza per anziani situata all’interno del Parco di Veio (Roma Nord, Giustiniana)

Per aiutarti nella fase di valutazione di una residenza per anziani, abbiamo raccolto le domande che più frequentemente ci vengono rivolte, con le risposte specifiche per la regione Lazio.



Tutto quello che ti serve sapere

Si, requisito fondamentale è la residenza nella Regione Lazio.

Non è possibile effettuare un ricovero avendo la residenza in un'altra regione di appartenenza.

Non si effettuano ricoveri in regime privato.

La nostra struttura nel Lazio, la Residenza Parco di Veio è una RSA convenzionata con la Asl, per tale motivo è necessario richiedere alla Asl di appartenenza dell'interessato/a, presso gli uffici Cad (centro di assistenza domiciliare) o PUA (Punto unico di accesso), una valutazione multidimensionale per ingresso in RSA. Una volta che quest'ultima sarà pronta bisognerà inserirsi in lista d'attesa presso l'Ufficio Ricoveri della Asl Roma1.

Dalla richiesta della valutazione, la Asl impiega all'incirca quindici giorni per effettuare la visita domiciliare. La lista d'attesa è gestita dall'Ufficio Ricoveri, pertanto è possibile chiedere a quest'ultimo la posizione che si occupa.

La retta mensile, della Residenza Anni Azzurri Parco di Veio, calcolata su una base di 31 giorni, è di 1835,20 euro.

Con un Isee socio-sanitario per residenze inferiore ai 20000 euro annui, è possibile richiedere al comune di residenza, il contributo per la retta mensile. (Delibera della Regione Lazio n. 790 del 20/12/2016). In base alla fascia di reddito, il comune erogherà una parte della retta.
I documenti da presentare al Comune sono i seguenti:

  • certificato di degenza rilasciato dalla Struttura (dichiarazione d'ospitalità)
  • fotocopia doc. identità e cod. fiscale del ricoverato
  • fotocopia del documento di identità e cod. fiscale del delegato alla firma della istanza e accettazione quota
  • fotocopia del riconoscimento della invalidità
  • fotocopia della Autorizzazione al ricovero della ASL
  • Attestazione ISEE in corso di validità prodotta in modalità "per prestazioni socio residenziali per maggiorenni, soglia massima consentita indicatore ISEE pari a 20.000,00 Euro"
  • DSU (dichiarazione sostitutiva unica) relativa allegata all'attestazione ISEE
  • certificato OBIS-M (riepilogo delle pensioni) rilasciato dal'INPS