Prevenzione Covid

Il più alto livello di precauzioni per garantire la massima sicurezza agli ospiti

Le Residenze Anni Azzurri sono il luogo più sicuro per restituire serenità a chi ti sta a cuore.

Continuiamo a seguire il più alto livello di precauzioni per garantire la massima sicurezza ai nostri ospiti. Tutti gli operatori hanno effettuato il percorso vaccinale definito dalle autorità sanitarie ed è possibile continuare a vedere il proprio caro di persona in specifici luoghi all’interno della struttura dedicati agli avvicinamenti in completa sicurezza o tramite le videochiamate con appositi tablet.

Siamo fermamente convinti che il benessere dei nostri ospiti parta dal mantenimento del rapporto con la propria famiglia e con il territorio circostante, per cui le nostre Residenze sono aperte all'accoglienza di familiari e visitatori muniti delle certificazioni verdi Covid-19, sempre mantenendo tutte le misure organizzative volte a garantire la visita in sicurezza come da disposizioni di legge.

Quali sono le procedure di ingresso nelle RSA?

Ogni Residenza Anni Azzurri adotta le linee guida Ministeriali e le normative della propria Regione. A livello generale però, salvo specifiche normative locali, qualora un ospite si trovi nelle condizioni di “caso sospetto”, “caso probabile”, “caso confermato” o abbia avuto “contatti stretti” con persona positiva o sospetta al Covid-19 negli ultimi 14 giorni, secondo le indicazioni del Ministero, l’ingresso in Residenza non è consentito ed è da rimandare.

L’ingresso di nuovi ospiti in RSA o il rientro da ricovero ospedaliero è consentito senza obbligo di quarantena per tutti gli utenti con protezione vaccinale completa o parziale, con una sorveglianza per i primi giorni di ingresso e con l’esito di un tampone negativo recente di almeno 48 ore. Gli ospiti senza protezione vaccinale dovranno invece seguire un breve periodo di quarantena dove saranno collocati in una camera singola, effettueranno alcuni tamponi antigenici e consumeranno i pasti nella propria camera. In tutte le nostre RSA è inoltre possibile effettuare il vaccino anti Covid-19 in maniera tempestiva.

Gli ospiti

All’interno delle nostre Residenze gli ospiti mantengono il rispetto delle misure di prevenzione, quali frequente igiene delle mani (con soluzioni idro-alcoliche o tramite il lavaggio) e l’utilizzo della mascherina chirurgica (o FFp2 laddove necessario) solo quando sono in presenza di altre persone. I pazienti vengono monitorati due volte al giorno attraverso la rilevazione della temperatura corporea con l’utilizzo di termometri senza contatto. I degenti sono inoltre sottoposti periodicamente a screening mediante tampone antigenico/molecolare come dà indicazioni Regionali e delle autorità sanitarie locali e comunque almeno ogni 30giorni.

Il personale

  • Tutto il personale Anni Azzurri, sia sanitario che amministrativo, ha completato l’intero percorso vaccinale e all’interno delle Residenze indossa mascherine chirurgiche o FFP2 ed esegue ciclicamente screening con tamponi antigenici/molecolari. Le diverse figure sanitarie, in base alle proprie attività svolte, aumentano ulteriormente le protezioni di sicurezza con l’utilizzo di DPI come, occhiali/visiera, guanti, camice idrorepellente, calzari e cuffia. Il nostro personale viene inoltre costantemnete aggiornato tramite percorsi formativi a distanza forniti dalla KOS Academy attraverso formazioni sia tecnico-sanitarie che relazionali come ad esempio:
  • L’infezione da SARS-CoV-2, prevenzione e controllo nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie
  • Le buone pratiche nell’utilizzo dei DPI
  • La gestione telefonica delle comunicazioni sanitarie
  • Su la maschera! La relazione empatica nell’utilizzo dei DPI

Qual è la procedura per le visite dei parenti e conoscenti degli ospiti?

Abbiamo accolto con favore l’ordinanza del Ministero della Salute che consente le visite in piena sicurezza nelle RSA, nel pieno rispetto delle linee guida ministeriali .

Cosa succede in caso di positività di un ospite al Covid-19

Ogni Residenza è dotata di alcune camere singole, munite di servizi igienici, per la gestione dell’isolamento dell’ospite che riscontra positività al Covid-19, con specifici percorsi di accesso e modalità igienico-organizzative regolamentate dai criteri forniti dal Ministero della Salute.