V-DAY, Anni Azzurri in prima linea. Partono le prime vaccinazioni

Le residenze Anni Azzurri pronte ad organizzarsi per partire subito con le vaccinazioni. Domattina (domenica 27) le prime vaccinazioni su base volontaria per venti operatori sanitari della RSA “Residenza Dorica” di Ancona, prima nelle Marche a partire.

Milano, 26 dicembre 2020 - Le residenze del gruppo Anni Azzurri hanno organizzato fin da domattina le prime vaccinazioni su base volontaria, aderendo da subito all’iniziativa europea dei Vaccination Days.
Saranno infatti venti, tra infermieri, OSS e fisioterapisti, gli operatori della RSA del Gruppo “Residenza Dorica” di Ancona che nella mattinata di domani verranno sottoposti al nuovo vaccino anti Covid-19.
L’RSA anconetana, che conta 129 posti letto, sarà prima nelle Marche.

“Abbiamo fiducia nella scienza e nell’efficacia del vaccino per la Covid-19 – sottolinea la direzione di Anni Azzurri – “Abbiamo individuato venti volontari per questa prima tranche di vaccinazione e molti altri operatori sanitari hanno già manifestato la loro adesione e sono pronti ad essere vaccinati non appena sarà possibile”.

Tra i venti volontari della RSA Anni Azzurri ci sarà anche Alessandro Romagnoli, infermiere professionale e coordinatore infermieristico, che afferma: “Sono mesi che la categoria degli operatori sanitari è in trincea . Non possiamo tirarci indietro e titubare proprio ora che è stato individuato il vaccino. Questo vaccino rappresenta uno spiraglio di luce dopo mesi di buio e siamo proprio noi operatori sanitari a dover dare il buon esempio. Per questi motivi ho aderito senza indugio alla possibilità di fare il vaccino. Lo dobbiamo anche ai nostri cari ospiti che assistiamo e accudiamo ogni giorno in RSA”.