Nuovi modi di stare insieme

Il valore delle relazioni.

Vuoi avere maggiori informazioni?

Ci teniamo a distanza

Ma conversiamo ugualmente.

È vero, le mascherine hanno coperto i nostri sorrisi, ma non per questo li hanno spenti.
Lo spirito delle nostre giornate non è cambiato, era questa la sfida.
Non ci baciamo, ma ci salutiamo lo stesso; ci teniamo a distanza, ma conversiamo ugualmente, forse con più carica e desiderio di prima, perché le parole, non dimentichiamolo, avvicinano quanto i gesti.
Così come nelle nostre chiacchierate non è mancato, e non mancherà, mai un po’ di sano umorismo, perché una bella risata è sempre terapeutica.
Non basta uno sguardo per avvicinare le persone, serve ritrovare identità e stringere a sè, anche senza contatti, l’animo umano.
Alcuni nostri operatori hanno personalizzato le loro tute Covid con la propria fotografia per farsi riconoscere dagli ospiti.

Anni Azzurri è da sempre abituato a raccontarsi e a narrare le storie dei suoi ospiti, nella fase emergenziale questo approccio si è rivelato un valore.
Gli operatori hanno attivato percorsi per incentivare quella narrazione del sé che è già nel dna degli anziani, allontanando attraverso il racconto quel senso di solitudine che la lontananza forzata dai famigliari rischiava di innescare.

Elisabetta Barbolini - Direttore
Residenza Anni Azzurri Ducale 2-3 Modena
Nuovi modi di stare insieme

Assistere allo stupore di molti nostri ospiti nel prendere in mano un tablet e vedere figli, nipoti e famigliari in una videochiamata è stata una grande emozione.

Laura Cipolla e Silvia Saronni - Educatrici
Residenza Anni Azzurri Mirasole, Opera (MI)

I nostri ospiti sono identità forti

Hanno continuato a regalare pensieri di profonda saggezza e coraggio.

Regole e restrizioni per contenere i contagi, in strutture rigorose e attente come le nostre case di riposo, si traducono oggi in nuove abitudini e prassi di vita quotidiana.
Cambiamenti che vogliamo vivere e costruire con i nostri ospiti con la consapevolezza condivisa che insieme creeremo le condizioni per una nuova socialità.
I nostri ospiti nonostante la loro fragilità fisica sono identità forti, con un vissuto che anche in questo periodo di difficoltà ha regalato agli operatori, concentrati a proteggerli, pensieri di profonda saggezza e coraggio.
Da un lato, il nostro personale formato ha mantenuto la lucidità necessaria per non abbassare il livello di assistenza e creare un clima sereno nonostante il difficile momento; dall’altro, gli anziani sono stati collaboranti nella rimodulazione della loro quotidianità secondo le misure protettive.
Una coesione che nasce dalle relazioni salde e di fiducia esistenti tra operatori e anziani nelle nostre case di riposo e che oggi ci consente di ripartire più forti per trovare nuovi modi di stare insieme in sicurezza e serenità.

I nostri ospiti sono identità forti

Le videochiamate per avvicinare le famiglie

La costanza di organizzare le visite virtuali.

Assistere allo stupore di molti nostri ospiti nel prendere in mano un tablet e vedere figli, nipoti e famigliari in una videochiamata è stata una grande emozione.
Nei momenti in cui sembra impossibile rivedere una persona cara la tecnologia ci ha aiutato a mantenere il distanziamento avvicinando ugualmente gli affetti.
Per sostenere questo percorso Anni Azzurri ha messo a disposizione delle strutture tablet per le videochiamate fin dai primi momenti di chiusura alle visite, con procedure di sicurezza informatica e rispetto della privacy.
Non è stato facile per nessuno: per gli operatori che nella gestione quotidiana delle attività dovevano programmare le chiamate, anche in base alle disponibilità orarie dei parenti; per gli ospiti che hanno dovuto vivere all’improvviso in terza età una digitalizzazione accelerata e sostitutiva della classica visita dei famigliari in struttura.
Un universo nuovo per loro ed un’idea costruttiva per noi, che rimarrà anche dopo.
Un servizio per quelle occasioni in cui, anche in tempi normali, non è possibile far visita sempre ai propri genitori/nonni o per gli anziani uscire dalla struttura e partecipare a cerimonie o ritrovi di famiglia.
Abbiamo festeggiato così anniversari e compleanni, per non perdere le feste importanti di nessuno e dare continuità alle relazioni.
Nulla può sostituire la visita dei parenti, lo sappiamo. Ma è stato uno sforzo che ha alleggerito le limitazioni di questo periodo.

E grazie alla passione nel proprio lavoro, la professionalità e la carica umana dei nostri operatori si sono create autentiche occasioni per scoprire nuovi modi di interagire.

L’impegno della trasparenza

La comunicazione che fa la differenza.

Il dialogo costante con le famiglie in un periodo cosi difficile è stato fondamentale: i broadcast con i messaggi per rassicurare sulla vita quotidiana in struttura; le telefonate per informare sullo stato di salute; i bollettini per spiegare in alcuni casi l’evoluzione dei contagi; la gestione in sicurezza delle visite purtroppo nei momenti dell’estremo saluto.

Un lavoro enorme e giornaliero che ha richiesto grande impegno
, ma che ci rende orgogliosi e ci regala grande soddisfazione.

0
0
0
0

Ascoltiamo e forniamo risposte a molte domande ogni giorno

Siamo pronti sin da subito a prendere in carico ogni vostra richiesta relativa a ricoveri, visite e a darvi tutte le indicazioni necessarie per garantire la massima sicurezza a voi e al vostro caro.

Chiama il numero verde

800 131 851

oppure lasciaci i tuoi dati e sarai richiamato appena possibile.

Per favore, clicca sulla casella qui sotto per garantire l'invio del tuo messaggio.